Logo dell'ateneo

Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni

Corso di Laurea

E' la meraviglia che nasce dall'uso di un tablet connesso al mondo o di un navigatore satellitare che ci guida per le strade della città la molla che spinge il giovane che vuole capire ad iscriversi al corso di Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni. Seguendo l'articolato percorso di apprendimento, la complessità dei sistemi diventa via via più comprensibile, al termine il laureato inizia a diventare egli stesso protagonista dell'innovazione che verrà.

Umberto Minoni, Università degli Studi di Brescia
Perché studiare Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni all’Università degli Studi di Brescia?
  • Perché l’offerta formativa incontra le richieste del territorio storicamente attento all’innovazione sia di prodotto sia di processo. Il corso di studio getta le basi per la costruzione di una professione che interpreta l’innovazione con gli strumenti dell’elettronica e delle telecomunicazioni in tutti quegli ambiti dove tale approccio produce miglioramento delle prestazioni e/o riduzione dei costi sia dei prodotti sia dei processi produttivi.
  • Per comprendere e poter applicare la moderna tecnologia elettronica che permette di realizzare sistemi sempre più compatti, intelligenti e a basso costo.
  • Per poter scegliere tra i percorsi “Elettronica e Strumentazione” e “Telecomunicazioni”. Il primo percorso è più orientato alla progettazione e gestione di sistemi elettronici per il controllo, la misura e l’automazione, il secondo percorso pone l’accento sugli apparati, i sistemi e le infrastrutture per l’acquisizione, l’elaborazione, e il trasporto delle informazioni nei servizi di telecomunicazione.
  • Per poter accedere in modo naturale ai corsi di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica o in Communication Technologies and Multimedia o, alternativamente, entrare presto nel mondo produttivo al termine del triennio.

Modalità di ammissione: Test orientativo

Durata: 3 anni

Frequenza: Libera

Sede: Brescia

Sbocchi professionali

Il laureato può operare nell’ambito della progettazione, dello sviluppo, dell’ingegnerizzazione, della produzione, dell’esercizio e della manutenzione di sistemi ed apparati elettronici per l’automazione, il controllo e l’acquisizione dell’informazione o di sistemi ed apparati di telecomunicazione, telemisure e telecontrollo.

Il corso di laurea prepara alle professioni di (Codifiche ISTAT):

  • Ingegneri elettronici (2.2.1.4.1).
  • Ingegneri in telecomunicazioni (2.2.1.4.3).

Profilo Elettronica e Strumentazione

Gli ambiti occupazionali tipici del laureato sono sia le aziende di progettazione/produzione di componenti e apparati elettronici sia le aziende che integrano tali sistemi nei propri manufatti o nelle proprie linee di produzione. Lo sbocco professionale è pertanto aperto verso le aziende operanti specificatamente nel settore elettronico e verso le aziende che della tecnologia elettronica fanno largo uso quali quelle operanti nei settori dell’automazione, delle macchine utensili, della moderna meccanica, della distribuzione e delle apparecchiature elettromedicali.

Profilo Telecomunicazioni

Gli ambiti occupazionali tipici del laureato sono sia le aziende di progettazione/produzione di componenti e apparati per le telecomunicazioni sia le aziende che integrano tali sistemi nelle proprie strutture produttive e di gestione. Lo sbocco professionale è pertanto aperto verso le aziende operanti specificatamente nel settore delle telecomunicazioni e verso le aziende che delle tecnologie di telecomunicazione fanno largo uso quali quelle operanti nei settori dell’automazione e dell’information technology.

Proseguire gli studi all'Università degli Studi di Brescia

Corso di laurea magistrale in Ingegneria elettronica; Corso di laurea magistrale in Communication Technologies and Multimedia (in inglese)