Logo dell'ateneo

Ingegneria Meccanica

Corso di Laurea magistrale
Perché studiare Ingegneria Meccanica all’Università degli Studi di Brescia?
  • Fornisce allo studente una solida preparazione ad ampio spettro nell’ingegneria meccanica, che gli consente di inserirsi senza problemi e con mansioni di responsabilità nei più diversi settori produttivi.
  • Prevede cinque curricula, che completano la formazione ingegneristica di base con competenze più specialistiche, ed intercettano le richieste di formazione di comparti strategici: autoveicoli, biomeccanica, costruzione, energia e produzione.
  • Forma una figura professionale molto richiesta dal territorio, tant’è che spesso la domanda di assunzione da parte delle aziende supera l’offerta.

Durata: 2 anni

Modalità di ammissione: Verifica dei requisiti curriculari e di personale preparazione, come definiti dal Regolamento didattico del corso di studi

Frequenza: Libera

Sede: Brescia

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il laureato magistrale in Ingegneria meccanica possiede una preparazione interdisciplinare approfondita che lo rende idoneo a rivestire il ruolo di progettista meccanico, di responsabile dell’ufficio tecnico, di responsabile della produzione, di collegamento fra la propria azienda e centri di sviluppo e competenza. La figura professionale può svolgere una molteplicità di attività all’interno di aziende di vario genere nel settore manifatturiero e di processo: industrie che progettano e producono macchinari ed apparecchiature meccaniche, autoveicoli ed altri mezzi di trasporto; industrie alimentari, tessili, del legno e della carta, siderurgiche, metallurgiche, chimiche; aziende che progettano e producono sistemi e dispositivi biomedicali; aziende che producono, forniscono o distribuiscono energia elettrica, termica, gas, vapore, aria condizionata; aziende che installano, collaudano, mantengono o gestiscono impianti, macchinari, reparti di produzione; aziende impegnate nella raccolta, trattamento e smaltimento di rifiuti o di recupero dei materiali; aziende biomedicali. Oltre che nell’attività produttiva e di servizio, il laureato magistrale può trovare collocazione presso studi di ingegneria, nelle pubbliche amministrazioni ed enti territoriali, negli enti di ricerca.

PROSEGUIRE GLI STUDI

Master di II livello e Dottorati di ricerca