Logo dell'ateneo

Ingegneria Edile-Architettura

Corso di Laurea magistrale a ciclo unico
Perché studiare Ingegneria edile-architettura all’Università degli Studi di Brescia?
  • Il laureato in Ingegneria Edile Architettura ha come propria peculiare caratteristica quella di unire una speciale sensibilità architettonica a competenze ingegneristiche.
  • È una figura che assicura l’integrazione tra diversi specialismi e che coordina la Progettazione allo scopo di garantirne la coerenza.
  • Il titolo di studio - a ciclo unico - conseguito con un percorso di cinque anni, in Italia consente di iscriversi sia all’Albo degli Ingegneri che a quello degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ed è riconosciuto come laurea in Architettura di livello europeo.
  • Si tratta dell’unico corso di laurea in Ingegneria Edile – Architettura specificatamente orientato alla “Riqualificazione del costruito”.
  • Il focus sul patrimonio edilizio, urbano e ambientale esistente - anche di recente costruzione – presta particolare attenzione ai temi dell’innovazione quali le procedure di miglioramento degli edifici in termini energetici e di sicurezza sismica ed al riuso compatibile dell’architettura, della città e delle risorse ambientali esistenti.
  • A Brescia vi è una solida Scuola di Ingegneria e una dinamica Scuola di Architettura.
  • Il percorso formativo stimola ad andare a studiare all’Estero con l’ausilio dei Programmi di Mobilità internazionale

Modalità di ammissione: Test selettivo, con graduatoria nazionale

Durata: 5 anni

Frequenza: Obbligatoria

Sede: Brescia

Sbocchi professionali

I principali sbocchi professionali del laureato in Ingegneria Edile-Architettura riguardano l’attività di progettazione altamente qualificata, l’impiego presso le società di Ingegneria, Architettura e di Servizi, le industrie di componenti per l’edilizia e di prefabbricazione, le imprese edili, gli uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali. Il laureato potrà esercitare la libera professione dell’Ingegnere e/o dell’Architetto a valle dell’abilitazione professionale.

Proseguire gli studi

Master di II livello e Dottorati di ricerca